lunedì 29 dicembre 2008

Buon 2009 da Italia Vera in Second Life!!


Grandi festeggiamenti in preparazione sulle land di Italia Vera in occasione del Capodanno:la notte di San Silvestro come sempre tanta musica rallegrerà i residenti che, per scelta o per necessità,decideranno di trascorrere inworld questa serata davvero speciale, magari anche solo per dare un'occhiata o per mostrare ai propri scettici amici in RL l'energia e la simpatia che può scaturire dalla effervescente scena musicale di Second Life.
I bravissimi DJ di Italia Vera faranno da raccordo agli eventi improntati come sempre ad offrire una panoramica dei generi musicali presenti inworld, dak rock, al blues al jazz.
La notte di San Silvestro inizierà alle 1:00 pm slt (22:00 italiane) con il concerto rock a Torino Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/73/169/33) di Grateful Stryker
Grateful è senz' altro uno dei più bravi chitarristi di Second Life:suona sia la chitarra acustica che la elettrica ed il synth, e inoltre con la sua Loop Station è in grado di ricreare il sound di una intera rock band...magie tecnologiche di SL! Il suo è uno stile molto originale, sia quando esegue le covers delle più brillanti stelle del rock (Coldplay The Cure Neil Young, Bob Dylan, The Grateful Dead, Leonard Cohen, John Prine, The Eagles, Alice In Chains, Lifehouse, Townes Van Zandt, CSN) sia quando si diverte ad improvvisare pezzi rock, blues o jazz. Naturalmente usa il palco virtuale di SL per promuovere soprattutto i suoi pezzi originali.
Per chi invece vuole riascoltare le canzoni che hanno fatto da colonna sonora alla nostra vita, alle 2:00 pm slt (23:00 italiane) nella splendida cornice di Marostica Vera ( http://slurl.com/secondlife/Veneto%20Vero/159/60/33) Erin & Satin accompagneranno dolcemente tutti i presenti verso la mezzanotte:sono una coppia RL di artisti newyorchesi da sempre coinvolti nella realtà musicale, che eseguono soprattutto canzoni, da Elton John a Red Hot Chili Peppers, da Shania Twain a Linda Rondstadt in brillanti assolo o intensi duetti.
Per chi invece è attratto dalla musica italiana contemporanea sul palco di Milano Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/31/30/33) Eddieguitar Dagger (aka Eddi Santillo in RL) eseguirà i suoi pezzi originali contenuti nel CD “I Racconti Del Marinaio Appleford”.
Nella splendida cornice medieval-fantasy di Legenda Antica( http://slurl.com/secondlife/Legenda%20Antica/121/176/33) si esibirà invece CelticMaiden Warrior una cantante la cui caratteristica è quella di eseguire a cappella splendide ballate celtiche e pezzi folk classici.
Il primo giorno dell'anno si apre all'insegna del blues a Milano Vera alle 1:00 pm slt (22:00 italiane),con Madmax Huet che con la chitarra elettrica o l'arpa blues suona solo brani originali, gli stessi che si possono acoltare nel suo club di Londra!
A Torino Vera alle 2:00 pm slt (23:00 italiane) debutterà Gina Stella che con sua voce eterea e preziosa come un gioiello accompagnata dalla sua chitarra eseguirà dolci ballate romantiche in grado di fare sognare tutti i presenti.
A Legenda Antica alle 2:00 pm sara' la volta di Anj Gustafson:tastierista,chitarrista,flautista e vocalist ,Anj ha suonato per vari anni in RL.In SL presenta una collezione sia delle sue canzoni originali che covers dei suoi pezzi preferiti.A un suo concerto e' possibile ascoltare canzoni di artisti quali i Coldplay,Beatles,Radiohead,Emerson Lake e Palmer,Sting ecc.in grado di accontentare tutti i gusti!
A Marostica Vera alle 2:00 pm slt infine si esibirà la "saxy Lady" di SL, Coda Cazalet.
Coda suona il sax alto e canta con un sound sensuale ed intrigante jazz, big bands e standards.
Come tutti gli artisti che decidono di esibirsi inworld trae dal contatto col pubblico linfa vitale ed una continua fonte di ispirazione
In RL fa parte di una band di 7 elementi soul funk che esegue covers di Earth Wind and Fire, Tower of Power e Chicago...ed il batterista della band è suo marito RL:pensate a quanto deve amare la musica!

venerdì 26 dicembre 2008

Sfilata di Silvia Mayo a Milano Vera



Sabato 27 Dicembre alle ore 1:00 pm slt (22:00 italiane) in Piazza del Duomo( http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/31/30/33) ,presentata da il dj Fresco Lemon ci sarà la sfilata della collezione invernale di Silvia Mayo (stilista ufficiale di Italia Vera)che da lunedì sarà disponibile in tutti i freebie di Milano Vera.
Silvia Mayo, esperta in realizzazioni di progetti in ambienti di realtà virtuale, nasce su Second Life nel 2007 e, da allora,opera nel contesto del design e della comunicazione digitale, valutando attentamente gli aspetti tecnologici.
Dal 2007 ad oggi ha realizzato progetti relativi a creazioni di Sim, a partire dall'editing della topologia del terreno fino alla costruzione di ambienti naturali, strade di collegamento, strutture, edifici, arredi e tutto quanto necessario al completamento di una Sim.

Ha inoltre effettuato realizzazioni di fashion design dedicandosi particolarmente alla creazione di abiti femminili e
maschili le cui caratteristiche sono quelle di trasporre una visione reale nella realtà virtuale di Second Life.
Gli abiti di Silvia Mayo, infatti, hanno la grande capacità di riportare linee e desideri reali nel nostro mondo virtuale.
Un lavoro accurato che la stilista porta avanti allo scopo di poter evidenziare, per il mondo della moda femminile,
quanto di più desiderato le donne hanno nella realtà.
Grazie a questa sua ricerca, chi veste questi abiti, riesce a trasporre meglio quanto di intimo e reale si porta dietro chiunque entri in questo mondo.

martedì 23 dicembre 2008

Buon Natale in Italia Vera


Sulle land di Italia Vera ci si appresta a festeggiare il Natale con una serie di eventi musicali che allieteranno le vacanze inworld di tutti i residenti abituali di Second Life.
Come di consueto tutti i generi musicali saranno rappresentati sui palchi delle splendide città virtuali.
Si inizia il 23 dicembre alle 1:00 pm slt (22:00 italiane)con il concerto di Natale live della pop band più famosa di SL, gli UKD Project che a Milano Vera( http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/31/30/33) presenteranno le canzoni che li hanno resi famosi in Second Life, tratte dall'ultimo cd "Beyond two worlds"; non mancheranno anche le covers che la potente voce di Rola Hykova reinterpreta in modo appassionato.
Per la sera del 24 dicembre a partire dall'1:00pm slt (22:00 italiane) ci saranno ben 2 ore di concerto live a Legenda Antica ( http://slurl.com/secondlife/Legenda%20Antica/121/176/33) del duo Bill and Pam Havercamp che suonano regolarmente in Second Life sulle orme dei famosi Sonny & Cher dagli anni 70-80:alterneranno ai pezzi rock classici degli Eagles, Rolling Stones, Dire Straits molte canzoni natalizie in un festoso mix che delizierà i presenti.Sotto il magnifico albero di Natale tanti allegri pacchetti pieni di freebies di ispirazione natalizia!!
A Torino Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/73/169/33) invece si esibirà JessieDane Ember che animerà con la sua voce e la sua verve un concerto di Natale molto elegante dove si alterneranno pezzi jazz e classici della musica pop, melodiosi e sensuali adatti a fare da sottofondo a danze naturalmente non mancheranno anche le più belle canzoni di Natale tradizionali.
Ci sarà spazio anche per chi ama la musica rock con i concerti del musicista italiano Eddieguitar Dagger a Milano Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/31/30/33) , e del britannnico Blindboy Gumbo a Marostica Vera ( http://slurl.com/secondlife/Veneto%20Vero/159/60/33).
Per il giorno di Natale ci saranno sul palco le migliori voci maschili di SL :alle 2:00 pm slt (23:00 italiane)BubbaC John epigono del mitico Elvis in SL, con il suo show pieno di effetti luminosi e di ballerine farà vivere al pubblico di Marostica Vera ( http://slurl.com/secondlife/Veneto%20Vero/159/60/33) 1 ora e mezzo di puro intrattenimento.
Nuscore Kidd, la voce soul più famosa di SL l'artista che garantisce un pienone ogni volta che canta e che con le sue dediche rallegra tutte le signore presenti suonerà e canterà alle 1:00pm slt (22:00 italiane) per il pubblico di Legenda/http://slurl.com/secondlife/Legenda%20Antica/121/176/33).
Alla stessa ora DonFranko Dagostino aka Frank Berens, acclamato cantante tedesco, dichiarato "voce dell'anno" da FFH, la più importante radio tedesca, si esibirà in Piazza del Duomo a Milano Vera, cantando le canzoni tratte dal suo ultimo cd "Let's dream together".
Infine alle 2:00 pm slt (23:00 in Italia),CTM Underwood a Torino Vera farà ballare tutti i presenti eseguiendo un mix di canzoni di natale sapientemente riarrangiate e classiche canzoni rock,country, jazz e pop ,proprio quelle che fanno da colonna sonora nei party piu riusciti:Chicago, The Alan Parsons Project, Pink Floyd e tanti altri ancora!

venerdì 19 dicembre 2008

User Generated Architecture. Incontri di costruzione del progetto MilanoMetropoli.



2lifecast è il progetto che sto seguendo assiduamente da diversi mesi, causa della mia assenza qui, e ora le due cose si intrecciano.
questo evento è il primo di una serie di interventi che2lifecast attiverà e che vedono coinvolte risorse creative in second life e risorse territoriali.
Pubblico qui integralmente la notecard distribuita Inworld

2LIFECAST ti invita a entrare a far parte del gruppo che realizzera' le architetture virtuali proposte dalla community delle aziende creative del distretto Hub Creativo di Milano. Nella land dedicata in second life, avranno posto le costruzioni basate sui progetti che hanno come committenti i partecipanti al blog. Unisciti al team di virtual designer, scripter, artisti digitali: la prima sessione di presentazione delle attivita' si terra' lunedì 22 dicembre alle ore 22 CEST . Una volta realizzate, le architetture virtuali verranno esibite all'attenzione della provincia di Milano in un evento pubblico che si terrà a Milano il 20 gennaio 2009, e saranno elemento fondamentale per la progettazione degli spazi reali del futuro distretto creativo milanese.
Per informazioni manda un IM a : Vive Voom, Stex Auer, Core Tatham.

Presentazione del libro "Prima della pioggia di settembre"


Sabato 20 dicembre alle ore 12:30 pm slt(21:30 italiane) in Piazza san Carlo a Torino Vera http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/75/178/35 verrà presentato in anteprima in Second Life il romanzo "Prima della pioggia di settembre" Edizioni Aisara - Collana Narrativa.
L'autore è Mario Mereu (aka Turza Oh ,stilista in Second Life) in RL organizzatore ed amministratore in varie compagnie ed enti teatrali di Roma, del Lazio e della Sardegna.
Mario si occupa anche di grafica pubblicitaria ed attualmente divide il suo tempo fra il mondo di internet, la scrittura e la lettura.
Ha già pubblicato alcuni racconti brevi nelle raccolte Parole di carta (2000) e il romanzo "Lama e trama" (2004).
Il romanzo si apre con la descrizione di un inizio d'estate, un'estate calda che profuma di pane appena sfornato e risuona del tintinnare di campanelle.
Un piccolo paese stretto «saldamente nelle mani di Dio» accoglie Nanni,il protagonista al suo arrivo dalla città. Durante il suo soggiorno il giovane giornalista cagliaritano, impegnato in un'inchiesta sullo sviluppo economico dell'entroterra, si trova ad assistere a misteriosi rituali che sembrano avere radici molto lontane nel tempo.
All'ombra della Croce Santa che domina la piazza del paese si mescolano credenze religiose, tradizioni popolari e antichi culti pagani. Sopraffatto dal fascino di danze ancestrali ballate sulla terra nuda, Nanni si spingerà oltre i limiti della prudenza.Perché un incubo ricorrente dell'infanzia si riaffaccia fra i suoi sogni? Perché tutti in paese portano al collo delle campanelle Perché i black out sono così frequenti? La Sardegna è una terra misteriosa e ostinata, che sa come custodire i propri segreti...

http://www.aisara.eu/libro.php?id=27

martedì 16 dicembre 2008

Presentazione del libro "I numeri del terrore"


Underworld Stories: I numeri del terrore
Giovedì 18 Dicembre alle 21.30 alle 12.30 pm slt (21:30 italiane) a Piazza San Carlo Su Torino Vera verrà presentato il libro: I numeri del terrore. Perché non dobbiamo avere paura di Napoleoni Loretta; Bee J. Ronald.

A presentarlo, ci sarà direttamente l’autrice: Marco Strano, una delle fonti più autorevoli in materia, e Leandro Abeille della rivista Polizia e Democrazia.

Il terrorismo islamico è davvero la principale minaccia che incombe sull'Occidente? È quello che l'amministrazione Bush ha voluto farci credere per sette anni. Ma le statistiche oggi parlano chiaro: la politica del terrore è solo un'illusione - II luogo in cui la minaccia fondamentalista è veramente aumentata a dismisura è l'Oriente musulmano. Basandosi su statistiche ufficiali, "I numeri del terrore" racconta come, dall'11 settembre in poi, la politica abbia manipolato l'opinione pubblica presentando uno scenario da incubo che in realtà non esiste. La vera minaccia che incombe sull'Occidente è la disintegrazione del sistema capitalista a causa delle politiche neoliberiste perseguite per combattere una guerra contro ipotetici terroristi, politiche dirette a ristabilire il primato dell'America neo-conservatrice su zone-chiave come il Medio Oriente.

Il libro è presentato nell’ambito del programma “Underworld stories: la realtà che solo noi vi possiamo raccontare”, un programma realizzato dall’Associazione di Giornalismo Investigativo (AGI) e da Italia Vera con lo scopo di approfondire e analizzare il volto nascosto della società italiana ed internazionale: il crimine organizzato, gli omicidi seriali, il terrorismo internazionale i servizi segreti, l’economia illegale.




Per info e contatti: leoreitano@yahoo.it
Per l’accesso alla presentazione: http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/83/184/33

lunedì 1 dicembre 2008

Presentazione del libro "Il potere degli archivi"


Giovedì 4 Dicembre alle 12.30 pm slt (21:30 italiane)a Piazza San Carlo Su Torino Vera( http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/75/178/35) verrà presentato "Il potere degli archivi, usi del passato e difesa dei diritti nella società contemporanea" di Linda Giuva, Stefano Vitali, Isabella Zanni Rosiello. L’immaginario sugli archivi e sugli archivisti si è nutrito di tutti i possibili stereotipi letterari e cinematografici, ma la realtà è molto diversa e questo libro restituisce agli archivi la loro attualità per l'indagine e la comprensione del presente e agli archivisti lo spessore di un insostituibile e faticoso ruolo professionale. Se confrontati il vorticoso e velocissimo mondo dei mass media e della rete , gli archivi possono sembrare obsoleti e destinati ai soli interessati alla ricerca storica; e invece i problemi che pongono e le soluzioni che vi si trovano appartengono totalmente al contesto della nostra contemporaneità. È così per quanto riguarda il loro ruolo nella ricerca storica (Isabella Zanni Rosiello), la loro capacità di perimetrare identità e di definire appartenenze (Stefano Vitali), il loro rapporto con le questioni decisive della democrazia e dei diritti (Linda Giuva). L’estenuata stanchezza della politica, il ridimensionamento della statualità, l’affiorare di una nuova generazione di “diritti umani” ha ridisegnato il tradizionale confine tra gli aspetti visibili e invisibili del potere, restituendoci una nuova concezione della democrazia.In quest’ottica gli archivi smettono i panni tradizionali degli arcana imperii per diventare un indispensabile strumento per la tutela etica e giuridica della nostra convivenza civile. Il libro viene presentato nell'ambito della serie di “Underworld stories: la realtà che solo noi vi possiamo raccontare”, un programma realizzato dall’Associazione di Giornalismo Investigativo (AGI) e da Italia Vera con lo scopo di approfondire e analizzare il volto nascosto della società italiana ed internazionale: il crimine organizzato, gli omicidi seriali, il terrorismo internazionale i servizi segreti, l’economia illegale. A presentare il libro ci saranno l'autrice Linda Giuva e la Professoressa Maria Guercio dell' Università di Urbino. Modererà la serata il Presidente dell’Associazione di Giornalismo Investigativo Leonida Reitano. La presentazione si svolgerà tramite voice chat, seguirà il dibattito con il pubblico.

martedì 25 novembre 2008

Fiordaliso torna a Torino Vera


Mercoledi 26 novembre alle ore 1:00PM SLT (22:00 italiane)in Piazza S.Carlo a Torino Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/73/169/33) tornerà ad esibirsi inworld Fiordaliso,reduce dall'avventura televisiva nel reality "La Talpa. Da sempre considerata una delle migliori interpreti della musica leggera italiana, attrice di successo nel musical di Willy Russel "Blood Brothers" e nel recente "Menopause", Marina FIORDALISO e' un'artista completa e sorprendente. Attenta alle nuove forme di comunicazione che il web 2.0 offre, Marina ha scelto di esibirsi in Second Life, il mondo virtuale di cui anche lei è una residente, per promuovere la sua musica, riproponendo vecchi e nuovi successi. Il suo concerto sarà dunque un'occasione per risentire molte delle canzoni ormai entrate a far parte della nostra memoria, da "Non voglio mica la luna" a "Cosa ti farei" alla recente "M'amo non m'amo" ma anche soprattutto per scambiare impresioni e commenti in diretta sia con il pubblico presente che con l'artista:il feedback immediato e privo di filtri che solo Second Life permette di ricevere rappresenta senz'altro una delle attrattive maggiori che eventi di questo genere presentano.

mercoledì 19 novembre 2008

Underworld Stories:Manuale di investigazione criminale





Giovedì 20 novembre alle 12.30 pm slt (21:30 italiane)a Piazza San Carlo Su Torino Vera( http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/75/178/35) verrà presentato il Manuale di investigazione criminale di Marco Strano. Il libro apre la serie di "Underworld stories: la realtà che solo noi vi possiamo raccontare", un programma realizzato dall’Associazione di Giornalismo Investigativo (AGI) e da Italia Vera con lo scopo di approfondire e analizzare il volto nascosto della società italiana ed internazionale: il crimine organizzato, gli omicidi seriali, il terrorismo internazionale i servizi segreti, l’economia illegale, etc. Il Manuale di investigazione criminale si propone come una guida ragionata rivolta agli specialisti del settore, ma anche a chi, come i giornalisti, i sociologi, e gli educatori, intendono acquisire delle tecniche per analizzare il comportamento criminale in modo più profondo e sistematico o anche semplicemente a chi voglia capire ed approfondire le modalità di funzionamento della complessa macchina dell’indagine. A presentarlo, direttamente l’autore: Marco Strano, una delle fonti più autorevoli sulla materia, e Roberta Buzzone criminologa e vicepresidente dell’International Crime Analysis Association La presentazione si svolgerà tramite voice chat, seguirà un dibattito con il pubblico. Marco Strano, Psicologo e Criminologo è considerato uno dei maggiori esperti del mondo di Psicologia investigativa e criminal profiling. E' ricercatore incaricato presso il Criminal Profiling LAB della Duke University (North Carolina - USA) dove sta svolgendo esperimenti per la riproduzione in laboratorio del funzionamento della mente di un criminale attraverso l'impiego di sistemi di intelligenza artificiale, nell'ambito del progetto NNPCP (Neural Network for Psychological Criminal Profiling). Collabora come Presidente dell'ICAA con l'Unità di Scienze comportamentali (Behavioral Science Unit) dell'Accademia FBI di Quantico con cui sta sviluppando insieme alla Duke un progetto di ricerca sul sull'intuitive policing e sul criminal profiling (NNPCP research project). In Italia è Professore a contratto di Psicologia Investigativa e Criminal Profiling all'Università degli Studi di Palermo. Per info e contatti: evebonetto@hotmail.it Per l’accesso alla presentazione: http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/75/178/35

martedì 18 novembre 2008

Concorso letterario a Torino Vera


Mercoledì 19 novembre alle ore 1:00 pm slt (22:00 italiane) a Torino Vera in Piazza San Carlo (http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/74/164/34) avverrà la cerimonia finale di premiazione del concorso letterario "Il foglio bianco". Numerosi racconti dei residenti inworld sono giunti alla redazione di Italia Vera che ne ha selezionati una decina e li ha poi riprodotti su cartelloni esposti in Piazza:un numeroso pubblico ha pertanto già avuto modo di leggerli ed apprezzarli ed i loro commenti saranno sicuramente tenuti nella giusta considerazione da parte della giuria di esperti che avrà il compito di decretare il vincitore. A presiedere la giuria vi sarà Turza Oh aka Mario Mereu, scrittore RL che ha fra l'altro deciso di presentare il suo prossimo libro in SL proprio ad Italia Vera. La serata verrà condottta con la consueta verve da Cecyilia Susanti e rappresenterà, al di là della competizione letteraria, un'occasione per parlare in modo appassionato di letteratura. Il racconto vincitore sarà letto pubblicamente in Piazza durante la cerimonia di premiazione. Inoltre riceverà in premio 8.000 linden. Tutti i racconti partecipanti verranno pubblicati in un'antologia che verrà distribuita gratuitamente sulle land di Italia Vera

venerdì 14 novembre 2008

Scure fiscale dei Linden sulle Open Sim:si vuole la fine di SL?


La recente decisione da parte della Linden Research Inc. dell'aumento unilaterale ed inaspettato delle fee openspace , di fatto determina la necessità da parte di Italia Vera, uno dei maggiori investitori internazionali in Second Life, di rivedere i propri assets, gli investimenti previsti nel budget 2009 e tutte le attività collegate.Non entrando nel merito delle motivazioni che hanno spinto la Linden Lab a tale decisione, Italia Vera si vede quindi costretta a rivedere il proprio piano di sviluppo. Le prime conseguenze saranno l'abbandono del progetto Orientation Island italiano, nonchè l'interruzione del piano di investimento dell'anno 2009. Restano inoltre forti perplessità sulla possibilità di mantenere invariati gli attuali assets, alla luce di un aumento del tutto imprevisto all'epoca dell'acquisto in settembre di un cospicuo numero di open sims destinate a realizzare il progetto di "continuità territoriale" fra le città italiane ricostruite inworld. Restano invece confermati gli investimenti in corso sulle città in essere e su quelle annunciate in prossima apertura.Italia Vera ribadisce la sua perplessità in merito questa decisione e posizione assunta da parte della Linden Research Inc. soprattuto in considerazione di una modalità attuativa che definisce inopportuna sotto il punto di vista dei rapporti commerciali in essere.L'aver appreso tale decisione in una conferenza pubblica e senza alcuna comunicazione preventiva è un chiaro segno della scarsa considerazione che evidentemente la Linden Research Inc mostra nei confronti dei suoi Residenti, minando irreparabilmente quel rapporto di stima e fiducia reciproca che sono alla base di qualsivoglia relazione commerciale.Il gruppo Italia Vera rimane convinto che una maggiore chiarezza nei rapporti commerciali avrebbe determinato posizioni e decisioni differenti , e naturalmente esprime vivamente il proprio stupore per questa politica commerciale.

venerdì 24 ottobre 2008

SL per la solidarietà:benefit a Marostica Vera


Domenica 26 ottobre alle 1:00 pm SLT si terrà presso Marostica Vera (http://slurl.com/secondlife/Veneto%20Vero/177/94/24)un evento di beneficenza con lo scopo di raccogliere donazioni per la Fondazione AFID(www.afid.org.pt).
AFID è una fondazione senza scopo di lucro legalmene riconosciuta in Portogallo che ha come oggetto il supporto e l'assistenza a persone portatrici di handicap o che comunque presentino dei problemi di inserimento nella società e nel mondo del lavoro. Le sue finalità sono in questo senso riferite a :
- promuovere la creazione di strutture di qualità che assicurino la riabilitazione, le cure mediche, l'educazione, la formazione e l'inserimento delle persone portatrici di handicap, delle loro famiglie e di altri soggetti in situazioni di svantaggio.
- sviluppare azioni di supporto per persone con disagi relazionali o comunque isolate quali gli anziani e i giovani socialmente emarginati.
-promuovere eventi culturali allo scopo di sensibilizzare la comunità internazionale nei confronti di tali problemi.
- utilizzare lo strumento della Art-Therapy per permettere ai sogetti assistiti di superare il loro disagio mediante la creatività.
In occasione di tale evento a Marostica verrà inaugurata anche una esposizione di quadri dipinti da pazienti portatori di handicap residenti dei centri AFID.
Sarà inoltre possibile acquistare questi quadri tramite il sito internet http://www.fund-afid.org.pt/galeria.php
Vari sono i motivi per cui Second Life è stata scelta come sede per questa significativa manifestazione:innanzitutto il presidente e fondatore di AFID, Rocky Musashi, è un residente abituale di questo mondo virtuale, ma, soprattutto, la piattaforma inworld rappresenta una opportunità terapeutica per molti degli assistiti, i quali attraverso i loro avatars intessono un prezioso network di affetti e contatti e trovano modalità nuove e stimolanti di espressione della personalità.
Inoltre vi sarà un momento di puro spettacolo che vedrà susseguirsi sul palco di Marostica alcuni degli artisti più noti di SL introdotte da Cecilia Susanti, che farà da trait d'union fra le varie performances, introducendo l'iniziativa ai presenti mentre sullo schermo si susseguiranno le immagini dei quadri in vendita.
Frankthreeone Carillon ,Reis Alter,Swina Allen,DonFrank Dagostino , Coda Cazalet, Cylindrian Rutabaga,Joaquin Gustav e TB Andel sono i musicisti che si esibiranno nel corso della serata allietando i presenti con le loro note che siamo sicuri induranno tutti i presenti a manifestare quella solidarietà che è una delle caratteristiche più significative della comunità di Second Life.

venerdì 10 ottobre 2008

Rock e solidarietà


Sabato 11 ottobre alle ore 1:00pm slt (22:00) italiane Davecorbett Darwin si esibirà in un concerto dal vivo a Torino Vera,(http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/87/194/33).Dave Corbett, questo è il suo vero nome, ha origini anglo irlandesi anche se attualmente risiede in Germania. Il timbro soul /blues della sua voce e la peculiarità del suo tocco nel suonare la chitarra lo rendono senz'altro uno delle figure più interessanti del panorama musicale di SL. Dave ha composto molte canzoni per aristi e band, quali i Deep Purple:durante un concerto tenuto con la London Symphony Orchestra alla Royal Albert Hall la famosa band ha eseguito una delle sue canzoni .In SL Dave è approdato non solamente allo scopo di promuovereIl suo CD "Thats why God is singing the Blues" , che ha avuto un buon riscontro di critica e di pubblico, ma anche per un fine umanitario.L'artista Infatti devolve tutti gli introiti delle sue esibizioni inworld ad Amnesty International: ogni concerto rappresenta un'occasione per invitare a donare ed ogni tocco della sua chitarra è un colpo sul tam tam della solidarietà. La consapevolezza che i diritti umani non vengono calpestati solo in paesi lontani, ma anche vicino casa nostra ogni qualvolta un bimbo o una donna vengono violati deve spingere chiunque a comprendere l'importanza di associazioni come quella di Amnesty International:e questo è l'obiettivo che l'artista e l'uomo Dave Corbett persegue nel suo tour inworld. http://www.bentdiscs.de/ Free Music Downloads http://www.bentdiscs.de/

martedì 7 ottobre 2008

Scatti Sensuali in Secondlife



Si inaugura oggi 7 novembre in Galleria a MilanoVera(http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/128/50/58)alle ore 12:00pm slt (21:00 italiane) la mostra fotografica di Papper Papp dal titolo “SL_Sensuality”,un viaggio nella sensualità intesa come emozione e modo di essere: Second Life ne rappresenta la fonte di ispirazione ma non il limite, un “ non luogo” ideale per la libertà di espressione e la sperimentazione.

Papper, che è una fotografa RL, è entrata in SL non solamente per promuovervi i suoi lavori ma anche vivendo come una sfida la possibilita’ di fare scaturire emozioni grazie alle virtuali immagini catturate nel metaverso.
Utilizzando come tecnica la ricchezza delle sue emozioni l’artista è riuscita a trasmettere nelle sue opere la malinconia della seduzione e la dolcezza del desiderio, sentimenti reali e non virtuali…

lunedì 6 ottobre 2008

Rock italiano ad Italia Vera!



Nella giornata di oggi, martedì 7 ottobre, due eventi live in contemporanea si svolgeranno in due delle più suggestive locations di SL, ormai decisamente deputate al rock! A Milano Vera (http://slurl.com/secondlife/Italia%204%20Milano/36/32/33)alle 1:00pm (22:00 italiane) si esibira’ Eddieguitar Dagger (Eddie Santillo in RL).Eddie , classe 1969, nel 1987 con la band Schyte pubblica l’lp “the darkness comes” edito per la DiscoMagic/MetalMaster. Nel 2000 registra “I Racconti Del Marinaio Appleford” del quale è autore sia della parte musicale che dei testi, oltre che principale musicista in tutti i brani. L’album è registrato e co-prodotto da Eddie e William Marino (Mina, Bertè, Sandy Marton.....solo per citarne alcuni), ma rimane nel cassetto per molto tempo. Nel 2003 si unisce alla band Cabiria con la quale nel 2006 vince come miglior band italiana, miglior show, miglior chitarrista l’edizione 2006 del concorso EMERGENZA INTERNATIONAL FESTIVAL. Accedono cosi alla finale mondiale in Germania al Taubertal Operair Festival dove la band si qualifica 13esima e Eddie 4° nella classifica mondiale dei chitarristi di EMERGENZA INTERNATIONAL 2006. Sempre nel 2006 comincia la collaborazione con i LED band attiva da più un decennio e band ufficiale dello Zelig Tour e del Safari Park di Varallo Pombia. (NO) Agosto 2007 approda in Secondlife e con i LED a ferragosto in differita video streaming per Telecom viene trasmesso il loro spettacolo Latino Americano. Il 30 Gennaio 2008 comincia il tour in SL de “I Racconti Del Marinaio Appleford” Programmato come un viaggio andate e ritorno attraverso il metaverso e da li riprende la strada da solista interrotta nel 2003. Il 15 Giugno 2008 esce il disco distribuito sia in internet che su SL.Nel concerto di domani a Milano Vera, Eddie presenterà una versione speciale del suo album, contenente 12 inediti, accompagando la sua esibizione da video live. A Torino Vera,(http://slurl.com/secondlife/Italia%202%20Torino/68/193/34) sempre alle 1:00pm, si esibiranno invece i M4TM-Depeche Mode Tribute bandIl progetto M4TM nasce nel 2003 dopo una magnifica avventura di una rock cover-band (Substrato), con l'obiettivo di realizzare un tributo live ai Depeche Mode.Del gruppo originale resta la voce (Marcello) e la sezione ritmica (Matteo e Paolo poi sostituito da Stefano), ai quali si aggiungono successivamente Fabrizio (tastiere, synth e campionatori) e Andrea (chitarra).Sull'onda emotiva di Marcello e Fabrizio, fans accaniti da sempre, e Andrea, fan recente ma non meno accanito, il gruppo vuole cercare di dare una propria interpretazione alla musica dei Depeche Mode, senza stravolgerne i contenuti, alla ricerca del giusto mix fra originale e cover.Ecco il perchè di una formazione che volutamente non ricalca fedelmente l'originale, ma che è in grado di spaziare agevolmente in tutta la discografia dei Depeche Mode, dalle sonorità più elettroniche dei primi anni 80 fino a quelle più dure che caratterizzano l'ultima produzione.Il repertorio dei M4TM interamente suonato dal vivo, con l'aiuto di campionatori e sequencer utilizzati per ricreare un la magia del gruppo di Basildon.I Mode For The Masses cercano di allargare per quanto possibile la già nutrita e fedelissima schiera di fans dei Depeche Mode, riproponendo la loro musica con la magia del live e cercando di coinvolgere anche chi a loro non si è mai avvicinato.Il tutto, come sempre guidato dalla passione per lamusica e da una sana voglia di divertirsi!

Perpetual beta... fa bene alla salute?

Era da tempo che volevo affrontare nuovamente tematiche di comunicazione e marketing nel Metaverso, ma non riuscivo a trovare la chiave con cui aprire l'argomento.
Poi alcune letture estive e la querelle innescata sulla vitalità o la morte di second life, mi hanno dato modo di iniziare a sviluppare un fil rouge che tiene assieme le considerazioni che vi vorrei esporre.

Queste sono articolate in tre interventi, conseguenti uno all'altro. Li ho separati perchè il post sarebbe diventato illeggibile, troppo lungo.

vi anticipo i titoli e i temi. Spero di avere la costanza di scirverli uno di seguito all'altro... e qualcuno di vol la costanza di leggerli.


rane, code e serpenti
Il cambiamente è un processo che puo' essere lento, attardarsi in innumerevoli rivoli e false partenze, ma non per questo non avviene. Comprenderlo e prepararsi necessita un atteggiamento di attenzione all'indeterminato, che i numeri speso non sanno anticipare... Ecco che essere impegnati nell'incompletezza può essere un vantaggio, ma bisogna essere molto, molto veloci.

Playgame, cluetrain e comunità di pratiche
ormai ci siamo: dobbiamo spiegare cosa diavolo significano nei fatti crossmedialità, ambienti grafici immersivi, interoperabilità. Significano qualcosa per il marketing? Partiamo parlando dalla intermedialità, un termine coniato dal geniale Matteo Bittanti, che dalla California ci da visioni luminose, in cui definisce praxis e poiesis del rapporto integrato fra produzione e fruizione. Una faccenda complessa, non complicata.

nicchie, memi e tempo: il marketing al tempo del computer quantico
piccole, piccolissime - tanto da domandarsi se esistono - le particelle elementari, impalpabili, minime, indecifrabili - nel senso di non traducibili in numeri - le nicchie di mercato, indeterminate peggio della salute del gatto di Schroediger. Come riuscire a misurarle, ed è necessario occuparsi di loro? Ricordiamoci di che puo' fare il battito d'ali di una farfalla...

... E in tutto questo che c'entra Second Life ? Più che altro direi che è al centro di tutto questo, è il laboratorio ultimo di questo universo comunicativo, di cui il bigbang Gutemberg (ben più di una galassia) è stato culla e matrice, ma che ora è solo un tenue redshift che ci ricorda l'attimo primigenio....

PS. Che diavolo avrà letto sennett? beh, provatevi a indovinare, non si vince niente, ma magari ci si scambiano quattro opinioni...

martedì 2 settembre 2008

La Singolarità è vicina? : incontro con David Orban su Brain 2 Brain

Ora: 7 Settembre 2008 dalle 9pm to 10pm CEST
SLURL: http://slurl.com/secondlife/Post%20Utopia/183/183/47
Organized By: Zygmunt Ballinger (aka MarioEs)


dopo la parentesi estiva, che fra l'altro è stata de tutto aleatoria, dato che al b2b il cervello non si spegne mai, riprendono i talkshow con personalità Inworld e Inreal su argomenti di innovazione, tecnologia e...visionarietà.

Apre la stagione di incontri al Brain 2 Brain Creative Cultural Club, David Orban che ci accompagnerà nell'esplorazione della Singolarità Tecnologica, un argomento che è sempre più di attualità che vedrà nel prossimo futuro una evoluzione del rapporto-simbiosi uomo-tecnologia, che, come sempre accade, ha già seminato i suoi segnali deboli nel presente ...

La serata sarà trasmessa in diretta da 2lifecast da questo indirizzo: rtsp://stream2.top-ix.org/b2b_orban
che potrà essere condiviso visibile da tutti sia inworld, inserendo la stringa nel campo media della vostra parcel, sia Inreal con un player ( QuickTime Player o Real Player)

Il Brain 2 Brain Club e 2lifecast aprono la loro collaborazione con questo progetto di condivisione e diffusione di contenuti da e per il Metaverso, rendendo reale e tangibile la potenzialità di questa piattaforma che sempre più si apre al mondo della comunicazione e dei media. Obbiettivo comune è quello di sviluppare la qualità del network e creare format cross-media.

per avere informazioni sul palinsesto delle trasmissioni:
http://www.google.com/calendar/embed?src=j18gh5k089cbhmmkq8a2p456io%40group.calendar.google.com&ctz=Europe/Rome

lunedì 1 settembre 2008

Ne abbiamo le tasche piene

è uno sfogo, ma c'è il suo motivo. credo sia giunto il momento di non lasciare che le cose si sistemino da sole, che si possa essere ancora indifferenti.
Non so voi ma io mi sono stufato di pessimo giornalismo. Almeno si informassero, li avessimo mai visti.

Con mexi abbiamo fatto un post su +blog e invitiamo tutti quelli che qui lavorano, studiano, pensano, vivono, ad aggiungere la propria opinione...

ecco la mia

non so se questo articolo è stato scritto per stiimolare seppure rozzamente una risposta di quanti, professionisti della comunicazione, creativi, architetti, designer, imprenditori lavorano impegnano tempo, denaro, risorse nei mondi immersivi oppure è il risultato di ignoranza, malafede e qualunquismo.

Se è per il primo motivo, devo dire che il bisogno non c'è, dato che siamo tutti vivi e vegeti, e anzi particolarmente attenti a quanto avviene nel mondo dei media del secolo scorso, che per quanto siano in estinzione trovano il modo di causare danni in modo più o meno consapevole, a chi per bestialità scritte su un giornale autorevole da persone in un momento di cattiva digestione, deve ritornare a giustificare, dettagliare a partner, clienti, sponsor il proprio operato e la propria strategia.
Come se ce ne fosse bisogno.
Non bastano i 300 milioni di dollari investiti nel virtuale nei primi due quarter dell'anno 2008 , non bastano i 5 anni di sviluppo costante di una piattaforma che si posiziona in una fascia complicatissima quella degli user over 30 anni, che sono nel metaverso per Produrre e capitalizzare esperienza, basta dare un'occhiata ai dati di Kzero per capire come prototipazione, simulazione, laboratorio trovano negli ambienti immersivi di second life una risorsa a dir poco straordinaria.

Se invece non credete ai numeri contraffatti, credete almeno alla gente, che dal catasto di Cagliari ( non parlerò mai più male degli impiegati del catasto) , agli artisiti che vi operano e che creano nuovi formati , alle istituzioni del made in italy e del design , agli editori ( si! proprio loro!), alle istituzioni.
Non voglio aggiungerne altri, non c'è spazio, sarebbero centinaia.
Tante sono le comunità di pratiche, conosciute altrimenti come community, in questa nicchia ben viva e feconda, di società, di lavoro e di intelligenza.
Ditelo al giornalista della Stampa.
Ditegli che lo stiamo aspettando, ma non come morti avatar, ma come gente molto, molto stanca di sentire stupidaggini: garbage in, garbage out: se entra spazzatura, esce spazzatura.

mercoledì 6 agosto 2008

Avatar: La questione della personalità nel Metaverso: Persona, Identità, Brand.



Un po' in ritardo ma finalmente è pubblicato su Usermatter, rivista coordinata da Daniele Cerra, un mio articolo sulla centralità dell'Avatar negli ambienti immersivi, e in particolar modo in quelli UCG, dove l'identità è elemento strategico per la creazione di una personalitàche diventa "brand" personale.
Sono convinto che la salvaguardia delle sue prerogative tra cui la

lunedì 28 luglio 2008

CRM etico? Sì, grazie!



Ultimamente affronto in diverse occasioni il problema della privacy.
Sostengo da molto, potrei dire da sempre, che la privacy è un diritto fondamentale, ma, del tutto al pari con il diritto d'autore, risulta ormai specchio assolutamente infedele di quelle che sono le reali necessità dei cittadini digitali e sostanzialmente incapace di dare, poichè agisce sempre e solo nell'ambito della protezione e mai del'AFFERMAZIONE, vero valore all'identità degli individui.

Rimane essenziale, ovviamente ma è necessaria una revisione radicale di come far passare le varie leggi sulla provacy da tutela a promotore dell'identità. Probabilemente è anche una questione di maturità dei cittadini stessi alla questione, e per questo mi pare ancora ben lontano il momento di una ampia consapevolezza a proposito.

Detto questo, e partendo nell'impresa di 2lifecast, mi trovo ad afforntare non da specialista ma da utilizzatore, la questione della provcy e del tracciamento delle attività dei residenti in SecondLife.

Affrontando la questione con diverse persone, tutte mi hanno confermato le loro perplessità in proposito.
Ora, la privacy in SecondLife è questione oltremodo delicata, poichè di un residente avatar è possibile sapere tutto, ma proprio tutto, da ciò che fa a ciò che dice.
Stante il fato che questo sia fattibile, altrettanto certo è il fatto che sia necessario costituire a questo proposito policy di trasparenza immediate fra owner e residente.

il tracciamento delle attività sulla propria land è cosa lecita, se serve a capire e migliorare un servizio, o ad orientarti per comprendere meglio quello che pensa la gente.
E' lecito sopratutto se si concorda preventivamente quanto ogni residente vuole far sapere.
Questo credo sia il vero cuore della questione, perchè il conseso al loro trattamento possa diventare un mezzo per far crescere il sistema e al contempo tutelare i residenti.

Questa idea non è farina del mio sacco, ma un progetto ideato e promosso da Active121, denominato metaverse trust.
Ha avuto solo la sfortuna di essere in anticipo sui tempi, ma ora credo sia arrivato il momento per riprendere quel discorso interrotto.

Ho impostato un topic su facebook, se qualcuno vuole puo' dare la su a idea qui...

sabato 26 luglio 2008

iCommons Summitt in SecondLile


il prossimo 30-31 luglio e 1 agosto si terrà a Sapporo, in Giappone, il secondo Summitt su tutti gli aspetti dell'accesso alla conoscenza e alla libera circolazione delle idee per condividere le pratiche migliori e discutere le strategie per la crescita di un "Global Digital Commons".

ci saranno i keytnote di Jimmy Wales, aka Jimbo Berkman, creatore di Wikipedia e di molti altri ripresi live durante gli incontri e trasmessi in stream nel network di 2lifercast.
Ad anticipare il keynote di Wales con un concerto live, è stato invitato EddieGuitar Dagger che presenterà alcuni brani del suo nuovo album.

La serata è prossima, e il periodo non è dei pù favorevoli, si sa, ma lo scopo ora è quello di esserci. Esserci e partecipare attivamente ad un evento di portata mondiale che vede la possibilità di vivere come evento in Second Life grazie all'attività e alla presenza di tutti noi.

Tutti gli owner interessati a partecipare mi diano conferma con una notecard, in modo da poter preparare un documento con tutte le informazioni sullo stream.
Gli owner che desiderano avere un pacchetto di allestimento completo possono inoltre avere il nostro packaging autoscompattante che comprende una sala di proiezione con schermo, media texture e le informazioni necessarie al'evento, basta richiederlo a Stex Auer.

A settembre 2lifecast rilancerà l'evento in forma "reloaded" con nuovi focus e nuovi invitati in una serie di incontri itineranti tutti dedicati alle problematiche e alle necessità delle land coinvolte, che parteciperanno ad un Roadbook pieno di eventi declinati secondo le attitudini proprie dei gruppi che si proporranno e trasmesse in live da 2lifecast, come servizio di news su The Blog Television, e da tutti gli operatori media che ne faranno richiesta.

L'iniziativa è realizzata congiuntamente 2lifecast con David Orban, che intervisterà gli speaker e che farà le riprese live dell'evento.
Per il reloaded, l'iniziativa si realizzerà grazie gli artisti, creativi, owner che ne vorranno fare parte condividendo il progetto.


orari
ecco le corrispondenze fra gli orari italiani e quelli giapponesi nei tre giorni dei keynote:

Mercoledì 30 luglio:
ore 02.00 - 03.20 in Italia; ore 09.00 - 10.20 in Sapporo: Heather Ford, Jimmy Wales, Joi Ito, David Wiley
ore 09.00 - 10.00 in Italia; ore 16.00 - 17.00 in Sapporo: Johanna Blakley, Anthony Falzone, Erin McKean

Giovedì 31 luglio:
ore 03.00 - 04.00 in Italia; ore 10.00 - 11.00 in Sapporo: Jamie King, David Bollier, Rishab Ghosh
ore 10.00 - 10.40 in Italia; ore 17.00 - 17.40 in Sapporo: Rebecca MacKinnon, Adam Haupt

Venerdì 1 agosto:
ore 03.00 - 04.00 in Italia; ore 10.00 - 11.00 in Sapporo: Hiroaki Kitano, Tsuguhiko Kadokawa, Jessica Powell


risorse

il link al summitt
http://icommonssummit.org/

coordinate SLURL per Japan Sapporo
http://slurl.com/secondlife/Japan%20Sapporo/128/160/22/

venerdì 25 luglio 2008

Facebook Connect

Fecebook Connect è il nuovo strumento creato da facebook http://www.facebook.com/ in collaborazione con 24 partner, tra cui CBS, CNET, Disney. L'obiettivo di Facebook Connect è quello di migrare i dati degli utenti Facebook su piattaforme diverse, siano essi solo username e password oppure informazioni più approfondite, genere, età, preferenze, lista degli amici.

Con lo stesso account di Facebook ci si potrà connettere su DIGG, la lista degli amici Facebook sarà disponibile anche su Socialthing! e così via con gli altri partner, è solo l'inizio ma prevedibilmente molti altri social o non-social sites non si faranno sfuggire l'opportunità di pescare nell'enorme rete di utenti facebook.

Facebook connect si pone evidentemente come punto di svolta nel tema delle identità in rete, le nostre preferenze, le nostre abitudini i nostri click preferiti e le nostre foto, la nostra lista degli amici diventano un unicuum da portarci a spasso per internet.

Ovviamente per facebook per i partner e per gli advertiser, questo bagaglio ci fa diventare un oggetto passivo di pubblicità, meglio indirizzata e si suppone per questo più efficace, finalmente (per gli inserzionisti) indicando una strada che ci faccia uscire da quel mondo dorato e customer- driven degli annunci su google (un vero e proprio incubo per la maggior parte delle aziende).

Secondo Gigaom, ma il percorso è abbastanza palese, tutte le identità sparse per la rete confluiranno in un unico cervellone in grado di studiare le nostre abitudini, le nostre relazioni, le nostre preferenze, con l'ovvio obiettivo di seguirci con pubblicità appopriata o inappropriata ma fortemente targhettizzata su di noi. Stiamo a vedere.



Documenti:
FACT SHEET http://www.box.net/shared/o83zrarcw0
L'approfondimento di GIGAOM http://gigaom.com/2008/07/23/facebook-connect/
i partner del settore video: http://newteevee.com/2008/07/23/facebook-picks-online-video-partners/
Facebook connect si allarga anche su iphone http://gigaom.com/2008/07/24/facebook-connect-for-mobile-to-in-fall-with-iphone-support/

mercoledì 23 luglio 2008

I mondi virtuali per categorie


Continua lo sforzo biblico di Nic Mitham di KZero nella categorizzazione, monitoraggio, segmentazione degli svariati mondi virtuali, questa volta è il turno della segmentazione per obiettivi: mirror worlds, fantasy, toy-based worlds, education/development, fashion/lifestyle, music, content creation, tv/film/books, sports, socializing/chat, casual gaming, and miscellaneous, e per classi di età.
Gli ultimi Mondi virtuali comparsi, Lively e Vivaty appartengono sicuramente alla categoria socializing/chat, che è quella che si sta sviluppando maggiormente (in numero di utenti).

venerdì 18 luglio 2008

SecondLife non è utile per il marketing

hiperpop lab
(Prototipi realizzati da artisti in SecondLife per Keyo)

Riprendo un post su MixedRealities.com di Roland Legrand, un giornalista ed economista belga, del 10 marzo scorso.
Il Titolo mi aveva incuriosito e un po' piccato nelle mie convinzioni, che ammetto, tendono la pregiudizio, sulla seconda vita come piattaforma capace di amplificare ogni tipo di attitudine e conseguentemente ogni possibile economia, ecc.
Inoltre sostengo la teoria della coda lunga, la necessità di guardare alle nicchie con interesse, dunque a ripensare il marketing concentrandosi su strumenti e strategie adatte a comunità ristrette e focalizzate.

Bello, si dice "in giro", ma i piccoli numeri hanno bisogno di essere accompagnati da grandi volumi, piccoli numeri ma tanti.
Cosa non facile e soprattutto con tempi che mercati abituati alle hits, simili più a dirompenti rovesci che a persistenti atomizzate piogge persistenti.

Forse ha ragione chi pensa che SecondLife non abbia i numeri, perchè è vero, non ci sono nella misura in cui le imprese hanno "bisogno" di vedere numeri che li rassicurino negli investimenti e nelle opportunità.
Anche il più conservatore degli analisti concorda che SecondLife è uno straordinario strumento di social networking, perfetto per attuare forme di comunicazione sofisticate ed efficaci, ma che non ci sono le condizioni per una comunicazione business di successo in mondi virtuali.

Humm.
Ma quando RedBull fa una pubblicità ad un concorso di beach volley locale con 100 persone pensa di comunicare a milioni?
Non credo.
"Ci sono decine di migliaia di situazioni del mondo reale come questo, in cui un marchio decide che una parte della loro strategia comporterà il rafforzamento del marchio e della comunicazione attraverso un gran numero di piccoli luoghi, spazi on-line, e di altri veicoli che corrispondono alla loro immagine di marca." (say Wiz Nordberg)

Roland Legrand inoltre dice: "credo che ambienti come Second Life siano un sottoinsieme della famiglia dei mezzi di informazione partecipativa, e le caratteristiche valide per la comunicazione e il marketing dei media partecipativi si applicano anche per il marketing e la comunicazione in ambienti virtuali."

"Ciò significa che un evento in Second Life non è solo comunicazione con poche decine di persone che partecipano "inworld", ma che probabilmente l'evento inpatterà anche su siti, blog, social network o anche viceversa, che un video di prodotto su YouTube verrà discusso (a favore o contro) e incorporato in blog, ma forse sarà anche guardato in mondi virtuali.

Vero, per me.
Altra considerazione. se questa non basta.
Fosse anche vero, e non lo è, che i numeri manchino, penso che arriveranno a breve.
Penso che i processi tipici delle comunità di pratiche, unite al ciclo dell'esperienza propria dei mondi immersivi tridimensionali (laboratorio, simulazione, prototipazione) sono un detonante straordinario di comunicazione., che si trasformertà a breve in un flisso di contenuti UCG ( User Content Generated) e UCA ( User Content Advertising) da far impallidire qualunque altro media.

Io ci sarò.

Fiocco Rosa

Real Reality. Su questo blog non ho mai deviato con faccende personali, faccio un'eccezione per la mia bimba. Benvenuta Anna.

giovedì 17 luglio 2008

Insomnia:una land dedicata musica!



E' sempre una buona notizia quando si inaugura in SL una nuova SIM dedicata alla musica ed all'intrattenimento: Martedì 15 luglio INSOMNIA [New Music Land] ha aperto i battenti mostrandosi al pubblico come un posto davvero suggestivo e piacevole da esplorare.
L'isola e' stata costruita secondo canoni architettonici che certamente non e' possibile ritrovare in RL, e questo e' senz'altro un punto a suo favore:il bello di SL cnsiste proprio nel poter progettare in assenza di gravita' e nel piu completo disinteresse di calcoli strutturali:per cui ben vengano i luoghi costruiti dando libero corso alla propria fantasia cyber-architettonica!
Uno degli owner,Cesare Questi, ci ha spiegato che nella nuova land sara' possibile' assistere a concerti live oppure a conferenze e lezioni nell'ultra moderno Auditorium, ballare nelle tre disco presenti "QBox" (musica techno/house), "Seven" (musica pop/revival) e "Boca Chica" (musica latina), fare acquisti nelle tre relative zone commerciali , fare incontri in piazza, o rilassarsi sulla piccola spiaggia dalla sabbia bianchissima, e per i più romantici godersi magari lo splendido tramonto dal porticciolo
Dal prossimo autunno la Sim sarà attiva 24 ore su 24, grazie ad una partnership con land internazionali, che permettera' un fruttuoso interscambio fra lo stile italiano e l'ambiente cosmopolita che si respira inworld.
Nell'avveniristico auditorium in compagnia di tanti amici abbiamo assistito martedi,il giorno della grande inaugurazione, al live gig di Thumper Boucher, un artista molto famoso inworld, che cura attentamente ogni sua performance, arricchendola con effetti speciali che, basati su un caleidoscopico crescendo di luci e colori, rappresentano una vera delizia per gli occhi..
Tuttavia Thumper e' soprattutto un bravo musicista, che suona molti strumenti:bassso ,chitarra e tastiere.In Second Life propone le sue canzoni originali che risentono dell'influenza di David Sylviain, Seal, Jeff Buckley.
Il suo e' comunque uno stile molto peculiare che varia dal funk al jazz, dall'hip hop al reggae, dal rock al pop perfino con influenze new age. Lui ama definirlo come "future funk".Ha pubblicato recentemente in RL un cd autoprodotto dal titolo "AveRage American Dad",completamente scritto,arrangiato ed interpretato da lui.
I presenti hanno partecipato in modo vibrante all'avvenimento, commentando in diretta le sensazioni provate e sperimentando la magia di SL, che permette di condividere emozioni in tempo reale con gli artisti e con il pubblico:i commenti sulla performance artistica del musicista, sulle suggestive sollecitazioni visive e sulla magia della incantevole location sono stati entusiastici in modo tale da fare intravedere l'inizio di una piacevole avventura per INSOMNIA e per tutto il suo staff!


.


INSOMNIA Music Land - STAR, INSOMNIA (199, 119, 26)

lunedì 14 luglio 2008

Primo compleanno di Italia Vera


Il 19 luglio Italia Vera festeggerà il suo primo compleanno in Second Life con una grande manifestazione che durerà per 12 ore su ciascuna delle sue land, da mezzogiorno a mezzanotte(3am-3pm slt).
Una giornata ricca di eventi in tutti i campi nei quali sinora si è cimentata la sua attivita’ di intrattenimento: concerti di musica dal vivo, mostre d’arte, incontri letterari, sfilate di moda.
L’obbiettivo degli organizzatori è quello di fornire ai residenti che verranno a visitare le città ricostruite in quella data, un saggio di ciò di cui quotidianamente godono i membri della comunità, (la quale ha oramai superato le diverse migliaia di iscritti).
Il primo anniversario di Italia Vera rappresenta l’occasione di ripercorrerne brevemente la storia.
Nell’estate del 2007 vede la luce il progetto basato su una meticolosa ricostruzione, sulla piattaforma di Second Life, di un’ Italia virtuale, mappata su 24 isole (sim), e che racchiudesse nei suoi confini tutte le regioni italiane dalle Alpi a Pantelleria, le principali città italiane e altre sei città immaginarie.
Fino ad oggi sono state riprodotte virtualmente le città di Milano, Torino, Marostica, prossimamente sarà aperta al pubblico la città di Genova. E’ stata anche acquistata e sottoposta ad un accurato restyling, Legenda, rinominata Legenda Antica, sede di uno dei GDR piu’ famosi di SL.
L’edificazione virtuale delle città è stata realizzata in parte con la tecnica del building in 3d (costruzioni vere e proprie in cui potere entrare e muoversi) e in parte ricorrendo a textures, vale a dire con la riproduzione fotografica in photoshop delle facciate dei palazzi e dei monumenti.
Le varie lands di Italia Vera sono dal momento della loro realizzazione costantemente ai vertici della classifica dei “most popular places” in SL: per quanto significativa sia la bellezza della location e’ chiaro che da sola essa non possa essere considerata come l’unica ragione del successo: per il web 2.0 la popolarita’ non e’ da collegarsi strettamente al mero “contenitore”, per quanto affascinante possa essere, quanto piuttosto alla community sulle cui radici esso si fonda, e da cui trae la sua linfa vitale.
La community che e’ alla base di Italia Vera in Second Life e’ vivace e reattiva: cio’ che colpisce il visitatore occasionale e’ l’animazione presente nei vari luoghi di incontro virtuali; piazza del Duomo a Milano, piazza San Carlo a Torino, la piazza degli Scacchi di Marostica non si limitano ad essere splendidi scenarii vuoti , ma fanno da cornice ad eventi attesi ed apprezzati da un insieme di persone provenienti da diversi paesi del mondo, che sfruttando la magia di SL si ritrovano insieme nello stesso momento a condividere e commentare esperienze emozionanti, allegre e suggestive.
Concerti di musica rigorosamente dal vivo , discoteche virtuali animate dalla bravura dei vari dj, mostre d’arte, sfilate di moda e conferenze rappresentano dei veri e propri catalizzatori di sentimenti ed emozioni che di virtuale hanno ben poco: uno dei commenti che e’ piu frequente leggere nelle chat pubbliche è: “che bello spettacolo: sembra di essere in Real Life!”
Durante quest’anno Italia Vera ha prodotto ed ospitato numerosi spettacoli: il musical Odissea, il primo musical a debuttare in Second Life, il Second Live Festival, una sorta di kermesse musicale itinerante fra le varie land, che ha avuto il merito di presentare numerose canzoni originali dei principali musicisti residenti inworld, centinaia di concerti di musica dal vivo dal jazz, al rock, al blues, numerose presentazioni di libri, conferenze e anche sfilate di moda, che in Second life rappresentano uno dei modi per esprimere la propria creativita’.
Questa offerta di intrattenimento non e’ naturalmente rivolta ai soli componenti della community ma anche a tutti quei visitatori occasionali, che giunti allo scopo di seguire il proprio cantante preferito o per assistere sul evento culturale che li appassiona, si ritrovano a passeggiare per le strade e fra i monumenti delle più belle città italiane.
Accanto alla cultura ed all’intrattenimento, le land di Italia Vera rappresentano anche un’opportunita’ economica da non sottovalutare: su di loro sono, infatti, presenti alcune realtà commerciali che con la loro presenza inworld hanno perseguito una visibilità che le ponesse nel medesimo tempo proiettate nella dimensione internazionale che solo il web marketing può dare pur fisicamente legate, anche nell’universo virtuale di Second Life, alla loro collocazione geografica.
La ricchezza di Italia Vera in SL e’ data soprattutto dal calore e dall’impegno dei membri del suo staff e che traspaiono dietro ogni attività: una delle verita’ più evidenti di questo mondo virtuale, che faremmo bene a non dimenticare mai, è che dietro ad ogni singolo pixel pulsano energia, passioni e impegni che di virtuale hanno ben poco!


sabato 12 luglio 2008

il Metaverso, una tecnologia interessante per i Venture

Non so quanto si investa mediamente su tecnologie emergenti, ma 345 milioni di dollari investiti in ambienti 3D nel 2008 (e non è finito!) non mi sembrano noccioline. Qui trovate i dati di Virtual World Management.
Non sono uomo di finanza, ma credo che lo sviluppare così tanti ambienti immersivi, diversificati e finalizzati a pubblici diversi, l'arrivare di player del calibro di Google e i 5 anni di onorato servizio compiuti da SecondLife siano un buon segno per tutti coloro che a denti stretti hanno lavorato su questa tecnologia sotto traccia in questo paese di vecchi. Forza!

giovedì 10 luglio 2008

Google Lively a mente fredda, il giorno dopo

Continuano le conversazioni su Google Lively, oggi anche Stex Auer, Stefano Lazzari, è entrato nella piattaforma tradendo il suo Mac. Le riflessioni di oggi, dopo i facili entusiasmi e/o denigrazioni del primo giorno porta a qualche considerazione più ragionata, forse perchè ieri ho cercato di creare un mega affresco splittando un immagine in 32 quadrati da caricare pezzo per pezzo su altrettante cornici del Lively catalog, impresa abbandonata dopo un'ora di sforzi. Ecco il testo!

SL:sono entrato in lively

SL:è l'impostazione di v-side

SL:per me c'è una correlazione

VL::no sono più legati a IMVU

VL::uno dei fondatori di IMVU è il capo progetto di lively

VL::v-side è nettamente + cool

SL:ok, non l'ho mai frequesntato

SL:e' un po' che manco

SL:certo è più cool

SL:questa estate ci rientro

VL::per paradosso l'essere così cool ne limita un po' il target

VL::comunque a mente fredda potrevano sforzarsi un po' quelli di google

SL:beh, ragazzi con tendenze modaiole, wasp

SL:si

SL:ho visto

VL::inserire qualche novità o almeno una beta molto + funzionante

SL:comunque mi sembra orientato sullo stesso target giovane

SL:universitari, ma anche meno

VL::il target è 13-17

SL:infatti

VL::c'è il limite a 13 anni quando ti iscrivi

SL:si, ho visto

VL::e il 17 anni è stato identificato da alcuni nel "tipo grafico" dei personaggi

SL:ok, sono abbastanza d'accordo

VL::comunque è il classico approccio google: mettiamo una squadra al lavoro , i fondi non ci mancano certo, poi vediamo che succede

SL:perpetual beta UCG

SL:ma coi soldi

VL::in testa al rank ci sono già le stanze porno

VL::a dimostrazione che hanno lasciato massima libertà

VL::, all'inizio...

SL:tira più un xxx (qui stefano cita un vecchio proverbio NDVL) che una fibra ottica

SL:che business...

SL:bella vecchia cara xxxxx ( ;) ;) NDVL)

SL:ipse dixit

VL::in prospettiva c'è di tutto, dagli ad a pagamento in 3d

SL:per ridare un tocco di accademicità al discorso

VL::alla economia, all'integrazione con google sketchup

SL:beh, l'economia dv'è altrimenti? certo mi sembra la mossa più evidente

SL:si

VL::c'è anche l'economia interna degli oggetti a pagamento (ancora non funzionante, ma c'è già il catalogo)

SL:certo. ma sono UCG? no.

SL:Lo saranno?

VL::UCG=?

SL:User content generated

VL::sisi è in programma, adesso l'anno fatto fare a Rivers run red e Million of US

VL::se non sbaglio si può anche richiedere di diventare sviluppatore

SL:ok, ma se io volgio fare una sedia, posso? e posso venderla?

VL::e poi ci sono degli oggetti che sono delle cgate tali che ti fanno capire che accettano e accetteranno di tutto

SL:ok

VL::c'è anche un cubo giallo....

VL::mi ricorda qualcosa

SL:mah...

SL:interessante comunque. vediamo fra un po'

VL::la cosa che gli taglia le ali è che non c'è la community, in nessun modo

VL::neanche in prospettiva

VL::forse solo l'integrazione con googletalk

SL:credo che le community di pratiche siano infatti la forza propulsiva degli ambienti immersivi

SL:vedo un punto di debolezza, ma comunque sono forti.

SL:vedremo

VL::no dico non c'è nessun senso di community all'interno di lively, Gruppi , aree

VL::pagine personali con link agli amici, le solite cose

VL::di fatto l'utilizzo è per essere usato DENTRO un altra community

VL::es com APP di facebook

VL::vedremo

SL:vedremo (salomonicamente)

mercoledì 9 luglio 2008

Scuole di pensiero: dove vanno i mondi virtuali

VL sono io, valerio locatelli, valerka pfohl, SL è stefano Lazzari, Stex Auer. Volevo un opinione su Lively di Google da parte del guru Stex Auer e subito si sono delineate le due scuole di pensiero, mondi semplificati vs mondi complessi e persistenti.
Spero che gli spunti di questa chat siano l'occasione per un confronto con i tanti che ci leggono tutti i giorni, magari una semplice chat su skype, fatemi un cenno su skype:valerio.locatelli e organizziamola.

VL:visto google?
VL:con www.lively.com?
SL:si, ma è solo per vista e io ho mac
SL:ma
SL:comunque è un progetto molto diverso da SL
SL:molto
VL:ma molto
SL:due cose diverse
VL:bhè però adesso è second life che è diverso da tutti gli altri
SL:per cui non credo si possano confrontare se non per il fatto che sono ambienti 3d
SL:si
VL:ha tracciato il solco e poi tutti se ne sono andati da un altra parte
VL:;)
SL:invece hai visto la jonit con IBM?
SL:quella e' la vera figata
SL:sono convinto che SL ha il business model più interessantr
SL:anche se forse più lungo da attuare
VL:ok amico qui partono ufficialmente due scuole di pensiero!
VL:distinte e contrapposte
SL:hehehe
SL:si
VL:tu sei per i mondi virtuali complessi completi e futuribili
SL:persistenti e aumentati
SL:si
VL:io per quelli plug&play idioti e facili da usare
VL:pare già integrato con FACEBOOK!
SL:sono due amienti diversi, è come parlare di photoshop o paintshop
SL:ovvero
SL:SL è fatto per prototipazione, simulazione fotorealistica e laboraqtorio
VL:pensa te che io uso fireworks che è finito in un cul de sac
VL:lively e gli altri sono fatti per essere usati da tutti
SL:è un ambiente pervasivo, open, con una economia interna
SL:lively sono visioni tridimensionali "blindate" chat tridimensionali
SL:non peersistenti
VL:è facile da usare, non richiede super macchine o corsi universitari per muovere gli avatar
SL:nego sia difficile
SL:ho persone di settantannio che sonbo in sl
SL:un scco di donne
VL:okkio che lively è altamente personalizzabile, è integrato con youtube e PICASA!
SL:si, ma non è la stessa esperienza.
SL:non ne nego l'utilità
SL:ma è poca cosa
VL:gli oggetti sono stati sviluppati dai vari rivers run red, ma presto aprono a tutti gli sviluppatori
SL:va bene per un entry level
SL:e per fare due chiacchere
SL:ma poi...
VL:e quando puoi embeddare lo spazio 3d nel tuo sito web aziendale?
SL:...avrai lo stesso problema culturale che hai con Sl
SL:non è questione di tecnologia...
VL:la barriera tecnologica è stata abbassata di moltissimo
SL:e poi comunque quello che conta è il porting della personalità
VL:e quella culturale è figlia degli IM
SL:il porting
SL:qualunque siu ail mondo
SL:io voglio poterci girare
SL:poi vai dove vuoi
SL:sew no sono giochetti
SL:topolinia lively
SL:paperopoli SL
SL:basta
SL:interoperabilità
SL:senza questa non serve a nulla
VL:non ti seguo, impegnati che pubblichiamo tutto!
SL:hehehe
SL:certo!
SL:ho già pubblicato qualcosa sul blog
VL:perchè predichi linteroperabilità? il popolo di internet è nomede ed infedele
VL:L'id unico è una chimera
VL:nessuno lo vuole
SL:ineroperabilità significa autonomia e identità. io voglio che il mio avatar, che è l'unica cosa che conta veramente operchè è l'espressione digitale di me, rimanga in tutto il metaverso
VL:io sono un cazzuto webconsultant su Linkedin e un simpatico burlone su stardoll
SL:io entrambe
SL:e posso editarmi quando voglio
SL:ma sono sempre io
SL:e quando questo io
SL:avrà anche un portafolgi
SL:pediavolo
SL:voglio essere io e gli altri dsaranno contenti di saperlo...
VL:ok siamo tutti unici, ma non a questo possiamo sacrificare interi mondi
SL:hai ragione
VL:se qualcosa non intrattiene e non funziona perde e basta
SL:si
SL:vero
VL:dai procurati un PC
SL:ma il ciclo dell'hype in italia è fasullo, troppo condizionato dai media
VL:ho già creato la stanza, anzi è un lago ghiacciato
SL:hehehehe!
SL:lo farò

CorporateSecondLife & Friend Room su Lively



Provato Lively e creata la prima stanza, chi ha il client la può vedere qua sopra, primissime impressioni:
-client leggero, solo 468kb
-basta un account di google
-si può scegliere tra pochi avatar tra cui gatti-strani e maialini
-poche semplici interfacce, personalizzazione dell'avatar ridotta all'osso, guardaroba e scheda contatti.
-Per caricare la prima stanza che ho scelto c'è voluto un eone, ma gli avatar sono partiti all'istante e la chat anche
- Creare le stanze è semplice, si sceglie una tra le tante shell disponibili e la stanza è pronta

martedì 8 luglio 2008

Lively di Google

Dopo la news dell'interoperabilità tra OpenSim e SL ecco un'altra bomba dal mondo dei VW, stavolta si è mosso il gigante, Google, e si sa che ogni volta che si muove google ha tutti gli occhi addosso.
E' partito Lively http://www.lively.com/ , più dettagli qui http://www.techcrunch.com/2008/07/08/google-launches-virtual-world-called-lively/

Adesso lo provo e poi vi dico.

IBM and Linden Lab Interoperability Announcement

Beh, questo è un annuncio che fa ben sperare nel futuro operativo di secondlife e di conseguenza di tutte le piattaforme immersive 3d. I tempi sono maturati, evidentemente perchè OpenSim Server e il nuovo linguaggio di scripting MONO stanno facendo prospettare una stabilità, interoperabilità e "commerciabilità" della tecnologia che prima era solo prospettata.
IBM ha sempre creduto nella piattaforma e credo che questa nuova alleanza possa aprire il mercato dei server verso i privati.

Bene, è il mometo dei link!

Qui trovate la notizia della creazione del lab SL-IBM oggi, catturata al volo da twitter!

Qui il documento draft di Second Life Grid Open Grid Protocol Draft 1

Qui il documento di Open Grid Public Beta

Qui il documento di MONO

Qui la pagina di OpenSim

domenica 6 luglio 2008

Mediaset addio. Ritorno alla prima vita.


posted by Stex Auer on Catur using a blogHUD : [permalink]


Da poco più di un mese le Land di Mediaset sono chiuse.
E' un peccato.
Sul loro blog si dichiara:
"Mediaset.it annuncia a tutti i suoi affezionati che, a partire da oggi ( 30 maggio NDT), l’isola non sarà più accessibile al pubblico virtuale di Second Life.
Tranquilli, non vi spaventate è una chiusura più che mai…virtuale!
Si perché torneremo ancora più forti con l’avvio della prossima stagione televisiva con iniziative che vi porteranno a vivere sempre più dal vivo la realtà del mondo Mediaset."

Purtroppo, anche se in una comunicazione informale, un amico in mediaset mi ha risposto in una mail di qualche settimana fa:
"...ti informo che la mia azienda ha deciso di chiudere secondlife.
Quindi l’isola è stata chiusa circa 2 settimane fa…"

Non credo di fare uno scoop, anzi credo invece di proseguire nel solco delle notizie di un ennesimo fallimento di una iniziativa di una azienda privata di calibro in SecondLife.
D'altronde non mi stupisco, poichè anche in questo caso la visione e la missione delle land Mediaset era abbastanza fumosa e di conseguenza, i numeri parlano. E chi deve decidere se mantenere o no un progetto non ha tempo ( ne spesso le competenze) per entrare nel merito del perchè e del percome, e allora taglia.

Credo invece di capire perchè quello che era così ovvio e così facile da fare, non è stato fatto.
Quello che non è stato fatto è quello di pensare a SecondLife come un'opportunità di mercato. Un luogo dove, per quanto paradossale sembri, mancano le INFRASTRUTTURE di comunicazione più elementari.
Ad esempio, manca una - guarda caso! - un broadcaster che produca, distribuisca contenuti video., attivando una circuitazione fra i due lati della membrana, da inreal a inworld e viceversa.
Se Mediaset avesse fatto quello che tra l'altro è bravissima a fare, creando infrastrutture, opportunità di formazione, laboratorio per nuovi format, ricerca di contenuti UCG, probabilmente sarebbe ancora li.

Quello che è stato fatto è creare una bella land, spendendo molti soldi in una scenografia, dandosi molto da fare per popolarla, come nel più perfetto stile 2.0. E chissà quali sforzi si saranno fatti... Ma purtroppo, SecondLife per quanto sia per eccellenza software sociale, non è un blog... e la community si crea a maggior ragione qui piuttosto che sul web, come comunità di pratiche.... pratiche che non erano evidentemente chiare a nessuno.

E' un peccato. E' un peccato, e lo dico con dispiacere. Ma questo vuol dire che c'è ancora spazio di manovra per altre realtà, il mercato c'è, sottoposto alle leggi della coda lunga, certo, ma ricchissimo di opportunità. chi vivrà, vedrà, nel frattempo ci stiamo dando a fare, e le novità non si faranno attendere...

venerdì 27 giugno 2008

Le frontiere dell'interazione IV: benvenuti in un mondo senza computer



Torino, 1° luglio 2008.
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Museo di Arte Contemporanea,
apertura alle 8,30 e inizio delle relazioni alle 9,30.


http://frontiers.idearium.org/
Informazioni ed iscrizioni su http://frontiers.idearium.org/

------------------------------------------------------------------------------------------

L’evento fa il punto sull’evoluzione del rapporto fra esseri umani e sistemi tecnologici.
Quest’anno si confronta con un mondo dove i beige computer desktop e le sue classiche modalità d’uso sono il vecchio, mentre la mobilità, l’internet delle cose, gli SPIME ne rappresentano una esplosiva evoluzione capace di influenzare radicalmente i nostri comportamenti sociali e la conoscenza che abbiamo del mondo che ci circonda.

Fra gli speaker:
lo scrittore Bruce Sterling, Nicolas Nova (LIFT Conference) ed Elizabeth Churchill, Principal Research Scientist di Yahoo, USA.

Saranno introdotti da un video di Jeffrey Schnapp, Direttore dello Stanford Humanities Lab, e seguiti da molti altri specialisti ed esperti stranieri e italiani come Bruno Giussani (scrittore e commentatore, direttore per l'Europa della TED Conference: Technology, Entertainment, Design).

Questa edizione, frutto di una stretta collaborazione con il consorzio TOP-IX, l’Internet Exchange dell’area del nord-ovest..
Tra i makers attivatisi per Frontiers, ci sono anche i talenti di MaisonThe – brand del Gruppo Visiant.

Per coloro che non potranno fisicamente essere presenti a Torino è prevista la possibilità di partecipare alla conferenza tramite le diverse dirette video su internet e in streaming su SecondLife.

La regia televisiva dell'evento sarà curata da Dolmedia: tutti gli speech, ma anche interviste e commenti da studio, verrano trasmessi in diretta (e via via pubblicati on demand) nella webtv all'indirizzo http://frontiers.dolmedia.tv, e su Second Life da 2lifecast.

L'evento in SecondLife verrà seguito indiretta e trasmesso su Idearium, già sede delle precedenti edizioni.
http://slurl.com/secondlife/IDEARIUM/139/138/49

Il segale verrà inoltre distribuito in broadcast live da 2lifecast in un network di land che si sono associate all'iniziativa.
La trasmissione potrà essere seguita anche su:
Museo Del Metaverso http://slurl.com/secondlife/Dulcamara/230/37/24
Pyramnd Cafe http://slurl.com/secondlife/Vulcano/52/26/725
Non solo web http://slurl.com/secondlife/Cloncurry/53/211/71
Siena http://slurl.com/secondlife/Siena/161/209/30

Per tutti gli owner che volessero avere lo streaming dell'evento, e' stato realizzato un kit-box completo con monitor, texture media, documentazione e allestimento di una piccola arena mobile ( 30 prims) per la proiezione.

Per avere il kit-box, scrivere a staff@2lifecast.com

Ma non e' tutto.
La registrazione di Frontiere dell'Interazione IV sarà successivamente lo spunto per un successivo evento prodotto e realizzato inworld, dove interverranno alcuni fra i partecipanti di Forntiere per completare e sviluppare tematiche e rispondere alle questioni sollevate dai residenti.

Frontiere dell'interazione on SecondLife
Coming Soon
settembre 2008

giovedì 12 giugno 2008

Usermatter: l'esperienza di stex auer nella produzione di eventi mixed reality



Non sapevo come titolare il post. Si tratta di un articolo scritto dal mio avatar, ormai mando avanti sempre lui.
Il tuitolo originale e' un altro: "innovare l'eperienza: creare eventi fra reale e virtuale", dove racconto di quello che ho realizzato in questi periodo di attività in Second Life.
Usermatter e' uina rivista sulla user experience, arrivata al suo nono numero. Insieme a me scrivono  sviluppatori e designer.
qui trovate l'articolo, dateci un occhio  e ditemi la vostra...

Blogged with Flock

sabato 7 giugno 2008

800.000 L$... ma quanto fa? Contest per un nuovo viewer




Hummm... fa al cambio del dollaro di oggi... 1.889,56 euro... Però!
E poi dicevano che con SecondLife non si guadagna! Designer e sviluppatori dell'italico scarpone, datevi da fare!
Sulle pagine di Dusan Writer's tutto quello che c'e' da sapere....

venerdì 6 giugno 2008

Stardoll : brand presenti

Donna Karan presente su stardoll dalla fine di settembre 2007

Mary Kate and Ashley presente su stardoll dalla fine di agosto 2007

Sephora presente su stardoll dalla fine di settembre 2007

Heidi Klum presente su stardoll dal dicembre 2007

Stuff by Hilary Duff presente su stardoll dall'inizio di agosto 2007

Queste sono le marche d'abbigliamento e di bellezza presenti su stardoll, dove chiunque può andare nei negozi e visionare gli ultimi modelli, provarli sulla propria meDoll quante volte si vuole e acquistarli nelle boutique.

Tween worlds: Stardoll



Ispirata dalla passione che hanno le bambine per le bambole Stardoll veste le bambole on line.
Su Stardoll puoi creare la tua bambolapersonalizzata oppure scegliere tra una vasta gamma di bambole celebri che devono essere vestita alla moda virtuale.

Ogni bambola di una celebrità ha a disposizione un guardaroba pieno di completi e vestiti unici e tu puoi divertirti a scegliere quello che più ti piace.

Ogni utente ha i oltre la possibilità di avere a disposizione una pagina dove condividere le bambole create, e un libro ospiti, oltre a un diario(blog), connessione di amicizie e album.

L'utenza maggiore è di ragazze tra i 10 e i 17 anni e quindi la sicurezza on line diventa di primaria importanza.

Stardoll aggiunge un livello all'anonimato degli account.

Stardoll ha 7,144,735 membri a cui si aggiungono 20,000 nuovi membri ogni giorno con 5.5 milioni di visitatori al mese

E' un gioco che le ragazze hanno praticato per secoli.
Stare davanti a uno specchio e sognare di diventare principessa, rock star oppure la ragazza carina della casa accanto.
Ma lo stesso gioco ora si evolve e Stardoll è un'esempio di questa evoluzione.

La compagnia svedese che le ha prodotte e pubblicate in 15 diverse lingue abbina il social network e il mondo virtuale.
Le visitatrici per la grande maggioranza femmine passano circa 2 2,30 ore al mese su Stardoll.

Ci sono dei nomi famosi di celebrità come Brad Pitt, Heidi klum, Ami Winehouse, il cane di Paris Hilton, cliccando sul nome avrai la tua version e di bambola digitale virtuale, accanto a una vasta gamma di completi e vestiti dove potrai divertirti cliccando, vestendo e cambiandod'abito alla tua bambola celebrità.

Puoi anche crearti la tua bambola personale ispirandola a te stessa o spaziando a chiunque tu voglia assomigliare, puoi chattare con nuovi amici on line e divertirti facendo parte di un club ampliando cosi' anche le tue conoscenze con ragazze di altri paesi.
Se dai un'occhio al sito scoprirai che esso offre a giovani ragazze un psto dove parlare di shopping, moda e celebrità e di se stesse a differenza di altri siti concentrati più sui giochi che sulla condivisione di idee e opinioni.

Christiana Belloni
Basement.it
christiana@basement.it
tel. 02-36507835

mercoledì 28 maggio 2008

apertura di marostica in sl


La cittadina di Marostica e' nota in tutto il mondo per la partita a scacchi che si svolge con personaggi viventi nella piazza cittadina, nella seconda settimana di settembre, ogni anno pari: è una tradizione che si fa risalire al 1454 quando la cittadina era una delle fedelissime della Repubblica VenetaL'episodio che ha dato origine a questa suggestiva tradizione merita di essere narrato.Due nobili guerrieri , Rinaldo d'Angarano e Vieri da Vallonara, innamorati della stessa dama, la bella Lionora, si sfidarono in duello per stabilire con le armi chi dovesse essere il vincitore in amore. Ma il Castellano proibì lo scontro e decreto' che la fanciulla sarebbe andata in sposa a colui che avesse vinto una partita al nobile gioco degli scacchi. L'incontro si sarebbe svolto in un giorno di festa nella piazza del Castello da Basso, a pezzi grandi e vivi, armati e segnati delle nobili insegne dei bianchi e neri in presenza del Castellano, della sua nobile figlia Lionora, dei Signori di Angarano e di Vallonara, dei nobili e del popolo tutto. Decise anche che la disfida fosse onorata da una mostra in campo di uomini d'arme, fanti e cavalieri e fuochi e luminarie e danze e suoni.La Marostica dei giorni nostri rivive ogni due anni questo suggestivo e, fortunatamente, incruento duello: lo spettacolo, con oltre 550 figuranti, dura circa 2 ore in una cornice di costumi sontuosi, di corteggi pittoreschi, di gonfaloni variopinti, di marziali parate, di raffinata eleganza ,un vero e proprio miracolo della fantasia... Questa tradizione ha rappresentato per la land Italia Vera un suggestivo spunto per i builders che si sono impegnati a ricostruire meticolosamente la splendida piazza e la sua caratteristica scacchiera.Marostica in SL si pone come obiettivo quello di diventare un punto di aggregazione per tutti gli appassionati del gioco degli scacchi residenti inworld nonche' l'occasione per promuovere fra i cosmopoliti abitanti di Second Life una delle perle della nostra penisola.In questi giorni e' iniziato sulla land un appassionante torneo di scacchi che, attraverso scontri ed eliminazioni dirette portera' il 29 maggio due contendenti a sfidarsi tra loro per ottenere questa volta, non l'amore di una dolce fanciulla ma un ambito trofeo, quello fantasiosamente virtuale di migliore scacchista della Seconda Vita...Alla stregua del simpatico Castellano, amante della non violenza e dei divertimenti, anche lo staff di Italia Vera si sta impegnando a rendere memorabile il giorno della sfida finale: il programma dei festeggiamenti rappresentera' una bella sorpresa per tutti gli avatars che quel giorno decideranno di onorare con la loro presenza la deliziosa Marostica di Second Life.
Per questo grande giorno saran presentate due mostre organizzate dal gruppo 'I Rematori', che avranno sede nel Castello di Marostica, e promosse da due istituzioni che lavorano con persone diversamente abili:- La fondazione AFID, Portogallo, (http://www.afid.org.pt/) creata durante la fine degli anni ottanta da alcune famiglie che al loro interno hanno figli o parenti disabili, promuove una mostra di quadri di artisti diversamente abili coordinati dalla fondazione stessa. I quadri esposti sono in vendita sia in Second Life che in Real Life. Il ricavato della vendita va direttamente e interamente alla fondazione AFID.- L'istituto statale d'arte E. Manucci Fabriano (http://www.istitutoarteancona.it/) promuove una mostra di quadri e fotografie che verrà inaugurata in real life lo stesso giorno e vuole richiamare l'attenzione sulle questioni dell'integrazione sociale e scolastica delle persone svantaggiate per condizione psico-fisica, socio-economica e per provenienza da culture altre, all'insegna dello slogan 'cultura e culture senza barriere'. http://slurl.com/secondlife/Friuli/162/191/301