giovedì 22 marzo 2007

Come lavorare e diventare ricchi in Second Life!!!


Onestamente questo non è un post che mi aspettavo di scrivere, anzi. E’ un argomento cosi generico che pensavo fosse inutile scriverci sopra.

Purtroppo come al solito la realtà, anche se virtuale, distrugge spesso e volentieri le nostre felici teorie, e cosi è stato in questo caso.

Facendo una lista delle domande più frequenti che ci si sente rivolgere su Second Life direi che “Come faccio a fare soldi?” sia la seconda o la terza come frequenza (per la cronaca la prima è indubbiamente “Come faccio fare sesso?”, mentre l’altra top question è: “Vuoi fare sesso?”, da questa ultima però io solitamente mi salvo,… dato che solitamente giro in forma di Drago… avevate già fatto la battutina ironica, vero?? ).

Il metodo più veloce per essere ricchi in Second Life è sicuramente quello di avere una carta di credito e un lavoro nella vita reale (oppure dei genitori generosi).

Cambiate 20 euro al mese e potrete permettervi abiti di marca, shape e skin dell’ultimo modello, una mega villa su un isola tropicale, uno yacht per impressionare i vostri amici e abbastanza soldi in tasca da farvi accogliere con esclamazioni di giubilo in qualsiasi locale vi rechiate.

Farete una vita alla Aga Khan, su spiagge baciate dal sole, con una bottiglia di champagne finemente scriptato al fresco accanto a voi, coccolati, se vorrete, dalle migliori escort disponibili sul mercato (il che per inciso vi risolverebbe anche le altre due domande fondamentali).

Tutto ciò per 20 euro. Una pizza e una birra, in questo grigio mondo reale. Ho passato i migliori mesi della mia vita virtuale in questo modo!-

Eppure non è questo che la gente vuole come risposta. Vogliono guadagnare! “Che lavoro posso fare?” insistono.

Questa domanda in verità non c’e’ risposta. Su Second Life di lavori possibili ce ne sono infiniti, la famosa lista “ufficiale” http://secondlife.com/whatis/businesses.php e solo un esempio.

Per capire che lavoro si può intraprendere su Second Life bisogna per prima cosa avere ben chiaro un punto fondamentale Second Life non è un semplice gioco online (un classico MMOG) in cui c’e’ una lista di carriere predeterminate, è un ambiente aperto e modificabile in cui saranno gli altri partecipanti a decidere liberamente se retribuire i servizi che fornite.

Il primo corollario che possiamo trarre da questo è immediato: dovete valutare le vostre capacità, capire cosa sapete fare di utile per gli altri su Second Life.

Il primo passo per fare questo è comprendere di cosa c’e’ bisogno e per capirlo dovete prima conoscere l’ambiente. Per cui prendete il vostro tempo, girate, visitate, osservate, parlate con la gente, prima, sottolineo, prima di cercare subito un lavoro cosi alla cieca.

Valutate le vostre capacità e punti di forza e confrontatele con quello che avete scoperto. Non scoraggiatevi se per caso non foste programmatori, modellatori 3d o specialisti di grafica… non c’e’ posto solo per loro. In cosa siete bravi voi? Riflettete su questo.

Per farvi un esempio ho un amica che sta seriamente pensando di provare a lanciarsi come arredatrice, dopo aver valutato tante altre alternative che non le piacevano. Nella vita reale è decisamente brava in questo, e sostiene che su SL spesso l’arredamento delle casa è tremendo. L’idea è buona, ha la capacità di rendere un servizio utile, vediamo se troverà mercato e clienti.

C’e’ poi un secondo punto fondamentale da tener presente. Su Second Life non si diventa ricchi. Quello che guadagnerete saranno probabilmente spiccioli. Se siete veramente bravi, innovativi e fortunati, potreste entrare a far parte di quei pochi che riescono a trarne l’equivalente di un buon stipendio nella Real Life. Finora di Anshe Chung c’e’ ne è una sola.

Insomma lavorare su Second Life di solito è veramente poco conveniente economicamente rispetto a quello che potreste trovare vita reale. Non date retta ai giornali: Second Life non è il Klondike di Zio Paperone.

Da qui traiamo il secondo consiglio. Non cercate un lavoro per fare soldi, ma cercate un lavoro per divertirvi. Fate qualcosa che vi piace, che vi diverte e vi stimola, non pensate necessariamente a fare soldi. Fate sempre in modo che Second Life sia un posto dove potete rilassarvi e sorridere.

Per riassumere possiamo dire che per lavorare in Second Life dovete seguire tre regole fondamentali.

- Conoscere l’ambiente, capire che servizi possono servire alla gente che vi circonda
- Conoscere le proprie capacità, valutare quali possono essere utili a qualcuno in Second Life
- Capire cosa vi diverte.

Fatto questo avrete, sperabilmente, trovato un attività che ha tre qualità:

- Siete bravi a farla
- C’e’ qualcuno a cui serve
- Vi diverte

Lanciatevi, avete fatto di meglio che diventare ricchi: avete capito meglio voi stessi e gli altri.

Se poi per caso non trovate niente, ma proprio niente, ma niente niente, che unisca queste tre qualità, non siate troppo tristi, tornate all’inizio di questo post: 20 euro, isola tropicale, champagne, bella bionda in bikini. Ho visto di peggio in vita mia, voi?

Ombrone

In Second Life Albert Falck

1 commento:

Nemo ha detto...

Complimenti! Veramente complimenti!
Sei riuscito/a (?) ad esprimere un insieme di concetti, sensazioni e consigli in modo assolutamente perfetto, in quanto coerente al contesto di cui descrivi i tratti.
Grazie! Marco.